COSA FACCIAMO

La nostra associazione si impegna ad organizzare e promuovere  corsi di addestramento di base ed avanzati sulle nozioni di Primo Soccorso-B.L.S.D e P.B.L.S.D (che è bene precisare non sono lezioni di medicina), per ampliare e divulgare maggiormente  i programmi di formazione B.L.S. con l’uso dell’A.E.D. su tutto il territorio nazionale.

I contenuti seguiti dai Docenti e dai Centri di Formazione che aderiscono al progetto della

Re Heart, rispettano gli standard previsti dalla Legge, in virtù del fatto che la RE – HEART è stata accreditata come Ente Formatore per i corsi B.L.S.-D e PBL-D.

N.B.: è necessario precisare che per un soccorritore occasionale è consentito utilizzare il defibrillatore semiautomatico esterno (AED) solo se preventivamente autorizzato secondo quanto previsto dal D.L. 18 marzo 2011 n. 273, G.U. 129 del 06/06/2011 da un Ente Formatore accreditato come RE-HEART

LA  RE-HEART si occupa di promuovere lezioni gratuite con Manovre di Disostruzione Pediatrica e prevenzione da possibili incidenti nel bambino e nel lattante   

Ogni anno in Italia molte famiglie sono distrutte dalla morte di un bambino per soffocamento da corpo estraneo o da incidente.

Ciò avviene non solo a causa del “corpo estraneo” che hanno ingerito accidentalmente (palline di gomma, prosciutto crudo, insalata, caramelle gommose, giochi, etc.), ma soprattutto perché chi li assiste nei primi momenti di solito non è preparato a queste manovre e può causare conseguenze disastrose. La mancanza di competenze può essere dannosa. IL NON SAPERE genera errori: prendere per i piedi un bambino che è ostruito e che sta soffocando, o peggio ancora mettere le dita in bocca, sono le prime due cose che vengono fatte dal soccorritore occasionale non preparato e che, solitamente, non sono manovre salvavita. Ma allora cosa fare?

Episodi di soffocamento possono capitare a tutti, ma niente paura: tutti possono imparare a salvare un bambino. Di fronte a questi incidenti non solo medici ed esperti possono fare qualcosa. Tutti lo possono fare. Tutti possono conoscere ed effettuare le facili e immediate manovre di base per gestire un’emergenza.

E’ importante, inoltre,  richiamare la Vs attenzione riguardo un tema legato all’attualità di tutti i giorni: il Primo Soccorso, in tutte le sue forme e tecniche e con l’utilizzo di apparecchiature “salvavita” quali, per esempio, il defibrillatore semiautomatico.

Noi tutti possiamo  chiamati ad intervenire in momenti particolari,  in occasione di improvvisi malori; potremmo trovarci nella condizione di intervenire in pochi minuti, in situazioni gravi, quali arresti cardiocircolatori, a volte con esiti finali drammatici anche a causa della mancanza di personale capace ed idoneo ad intervenire.

In tale contesto, il 26 Aprile 2013 gli allora Ministri della Salute Renato Balduzzi e dello Sport Piero Gnudi firmavano il decreto ministeriale che con l’art. 7 co.11 del D.L. per la salute e lo sviluppo – testo coordinato 13/09/2012 n. 158 – recita “Al fine di salvaguardare la salute dei cittadini che praticano un’attività sportiva non agonistica o amatoriale il Ministro della salute, con proprio decreto, adottato di concerto con il Ministro delegato al turismo e allo sport, dispone garanzie sanitarie mediante l’obbligo di idonea certificazione medica, nonché linee guida per l’effettuazione di controlli sanitari sui praticanti e per la dotazione e l’impiego, da parte di società sportive sia professionistiche che dilettantistiche, di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita”.

L’esperienza di altri paesi e delle diverse filosofie “salvavita” dimostrano come le nozioni di Primo Soccorso legate all’uso di defibrillatori – comunemente chiamate BLS-D (Basic Life Support – Defibrillation) – siano utili non solo in occasione di manifestazioni sportive, bensì anche quotidianamente nei diversi ambienti lavorativi o che prevedano l’aggregazione di pubblico.

 Salvare una vita è facile, l’arresto cardiaco può colpire chiunque, ad ogni età, in qualsiasi momento ed ovunque. L’arresto cardiaco improvviso extra ospedaliero colpisce ogni anno circa 73.000 persone.

Nell’85 % dei casi il cuore perde il proprio battito normale, il ritmo cardiaco si trasforma in tremore e il cuore non riesce a far circolare il sangue correttamente. L’unico modo di trattare questa condizione è la defibrillazione.

Corso Certificato Primo Soccorso BLS-D   PBLS-D con utilizzo del

    Defibrillatore  semiautomatico ( a pagamento )

Il Corso completo avrà una durata di 5 ore consecutive  e sarà suddiviso nel seguente modo:

  • Prima Parte – Introduzione agli argomenti e lezione teorica  della durata di 2,5 ore circa, suddivisa in 4 moduli :
  •       Basic Life Support  – Mantenimento delle funzioni vitali
  •       Utilizzo Defibrillatore
  •       Posizione Laterale di Sicurezza
  •       Manovre di disostruzione

La lezione sarà tenuta da ISTRUTTORI e OPERATORI di Rianimazione Cardiopolmonare    con preparazione all’uso del Defibrillatore Semiautomatico e delle Manovre di Disostruzione.

  • Seconda Parte – Introduzione e Dimostrazione pratica su manichini elettronici delle manovre di Rianimazione Cardiopolmonare e dell’utilizzo del Defibrillatore semiautomatico. I  Nostri ISTRUTTORI, durante la lezione, spiegheranno e mostreranno praticamente le Manovre di Disostruzione delle vie Aeree e gli elementi di Primo Soccorso, seguira la parte delle prove pratiche da parte di tutti i partecipanti e test finale con sequenza BLS-D/RCP su manichino elettronico QCPR LAERDAL. Sarà necessario il raggiungimento di almeno un punteggio di 80 su 100 per superare il test ed ottenere la Certificazione

Al Termine del Corso verrà rilasciata la certificazione  della Regione di Appartenenza, con validità sul tutto il territorio Nazionale   e l’attestato di OPERATORE  BLS-D della Re Heart.